Pubblicato il 14/06/2006 alle 13:01:18
Esce il libro Visioni Sonore, viaggio tra i compositori italiani per il cinema
di Paolo Ansali
Esce il libro Visioni Sonore (Un mondo a Parte), lungo viaggio tra i compositori italiani per il cinema, da Morricone a Bacalov, da Piovani a Donaggio, da Frizzi ai Goblin.

Quanto è importante il commento musicale di un film? Qual è il rapporto tra note e immagini? Quanto la musica influisce sulla struttura narrativa di un film e sulla sua capacità di coinvolgere lo spettatore? Queste sono alcune delle domande affrontate dal nuovo volume pubblicato da Un Mondo a Parte, "Visioni Sonore". Viaggio tra i compositori italiani per il cinema, a cura di Paolo Fazzini, in libreria per la collana Prospettive, che raccoglie le interviste ai protagonisti del nostro cinema. Di scena stavolta sono appunto i compositori di colonne sonore, interpellati dall'autore sul senso della loro professione, sulla loro carriera, sul tipo di collaborazione che hanno instaurato con i diversi registi: i nomi che sfilano rappresentano una fetta importante non solo del cinema italiano, e vanno da Morricone a Bacalov, da Piovani a Donaggio, da Frizzi ai Goblin, da Liberatori a Micalizzi, solo per citarne alcuni. Il risultato è un ritratto composito di uno dei mestieri del cinema più affascinanti, nonché decisivi nel determinare la riuscita e il successo di una pellicola, come dimostrano anche i lunghi sodalizi tra compositori e registi, alcuni divenuti leggendari: basti pensare a Morricone e Leone, ai Goblin e Argento, a Donaggio e De Palma, ma anche Liberatori e Verdone o Piovani e Benigni. Costruito lungo 18 interviste esclusive, ricchissimo di aneddoti sulla lavorazione e sulla nascita di tanti capolavori (ma anche di tanto cinema di genere), il libro comprende inoltre tre brevi saggi dell'autore, una conversazione con il critico Luca Bandirali (Segnocinema, Colonne Sonore) e le dettagliate filmografie di tutti i compositori presenti.

L'AUTORE:
Paolo Fazzini (Ascoli Piceno, 1974) si laurea in Filmologia all'Università Roma Tre. Pubblicista cinematografico, autore e regista di programmi tv, scrive e dirige numerosi documentari tra cui Le ombre della paura - Il cinema italiano del terrore 1960/1980 (2002), Il sogno di Adolphe Sax (2003), Hanging shadows - Perspectives on italian horror cinema (2005), presentati ai principali festival cinematografici. Nel 2004 pubblica per Un Mondo a Parte Gli artigiani dell'orrore. Mezzo secolo di brivido dagli anni '50 ad oggi.

Titolo: Visioni Sonore. Viaggio tra i compositori italiani per il cinema
Editore:Un mondo a Parte
Autore: Paolo Fazzini
Prezzo: Euro 17,50
Numero pagine: 240