GARRONE RICCARDO (Roma, 1.1.1926)

(attore, regista, sceneggiatore)

Con il fisico imponente e la voce profonda che si ritrova, ha puntato proprio alto: in teatro è stato la voce di Dio in Aggiungi un posto a tavola, mentre in uno spot televisivo è un San Pietro barbuto e imbiancato. Prestante e azzimato, coi baffetti da seduttore e l’aria arrogante, pur senza mai diventare protagonista è stato un attore particolarmente attivo nella commedia italiana, specializzato in quei personaggi cui basta indossare una divisa per mostrare la propria prepotenza: è stato un innamorato geloso in Signori si nasce, tenente dei vigili urbani ne Il vigile, il quarantenne Sandrino (una delle prime vittime del riflusso) ne La rimpatriata, un ereditiere destinato alla morte in Arrriva Dorellik, l’azzimato impresario Pizziconi in Basta guardarla, un bieco dongiovanni italiano in Australia in Bello onesto emigrato Australia sposerebbe compaesana illibata (motore dell’equivoco narrativo), il padre burino di Christian De Sica in Vacanze di Natale, il geometra Calboni di Fantozzi subisce ancora (un ruolo cui sembrava destinato da sempre, ma in cui non riuscì a sostituire convincentemente lo scomparso Anatrelli), un cameriere burbero ma fedele ne La cena, un anziano romano che s’innamora di una colf in Simpatici e antipatici. Ha scritto e diretto due film con protagonista Renato Cecilia, che si segnalano per la totale mancanza di senso narrativo.

FILMOGRAFIA (attore)

1949 Adamo ed Eva

1953 Due notti con Cleopatra

1955 Il bidone

1956 Padri e figli; Il momento più bello; Guardia, guardia scelta, brigadiere e maresciallo

1957 Belle ma povere; Lazzarella; Il medico e lo stregone; Amore e chiacchiere

1958 Venezia, la luna e tu; L’amico del giaguaro; Caporale di giornata; Le dritte

1959 Nel blu dipinto di blu; Il nemico di mia moglie; Audace colpo dei soliti ignoti; La cento chilometri

1960 Madri pericolose; Frà Manisco cerca guai; La dolce vita; Cinque ore in contanti; Cacciatori di dote; Signori si nasce; Il vigile

1962 I dongiovanni della Costa Azzurra

1963 La rimpatriata; Il treno del sabato; Il successo; I terribili sette; La pupa

1964 I due pericoli pubblici; Due mattacchioni al Moulin Rouge; Amore facile (ep. Una casa rispettabile); Se permettete parliamo di donne

1965 Spiaggia libera; I soldi (ep. L’onesto); I due sergenti del generale Custer; I complessi (ep. Una giornata decisiva)

1966 Il fischio al naso

1967 La vuole lui, lo vuole lei; Arrriva Dorellik

1969 Tò, è morta la nonna

1970 Il divorzio; Basta guardarla

1971 Bello onesto emigrato Australia sposerebbe compaesana illibata; Grazie zio, ci provo anch’io; Siamo tutti in libertà provvisoria

1972 Che c’entriamo noi con la rivoluzione?; Decameroticus; Decameron proibitissimo (Boccaccio mio statte zitto); La bella Antonia prima monica e poi dimonia

1973 Il figlioccio del padrino; Rugantino; Giovannona Coscialunga disonorata con onore

1974 L’eredità dello zio buonanima; Quattro marmittoni alle grandi manovre; Maria Rosa la guardona; Scusi, si potrebbe evitare il servizio militare?...No!; La mafia mi fa un baffo

1975 Il fidanzamento; Campagnola bella; La poliziotta fa carriera

1976 La sposina; Peccatori di provincia; La vergine, il toro e il capricorno

1981 Ciao nemico

1982 Ricchi, ricchissimi…praticamente in mutande

1983 Vacanze di Natale; Fantozzi subisce ancora

1984 Amarsi un po’; Windsurf – Il vento nelle mani; Lei non sa chi sono io

1987 I miei primi quarant’anni

1996 Un inverno freddo freddo

1998 Simpatici e antipatici; La cena

2000 Al momento giusto

FILMOGRAFIA (regia e sceneggiatura)

1974 La mafia mi fa un baffo

1975 La commessa

 

 (Andrea Pergolari)

 

 

Ti è piaciuta questa scheda? Acquista on line il "Dizionario dei protagonisti del cinema comico e della commedia italiana"!!! e comunque, consulta le altre schede!!!


  torna all'home page