MONTAGNANI RENZO (Alessandria, 11.9.1930 – Roma, 23.5.1997)

(attore)

Uno dei più grandi attori del nostro secolo, tout court. Rendeva memorabili, con la sua sola presenza, tutte quelle commedie sciocchine e scollacciate che girò in quantità industriale, negli anni ’70-’80, per puri motivi alimentari. Interpretò ruoli da protagonista in film drammatici importanti (I sette fratelli Cervi, Metello, Il delitto Matteotti, La giacca verde), sfruttando la voce calda (fu molto attivo come doppiatore) e l’infinita gamma di sfumature espressive di cui era dotato: aveva un fisico robusto e tuttavia tarchiato, una mobilità dello sguardo illimitata. Tuttavia era nato per fare l’attore comico (lo dimostrò anche a teatro, dove si affermò come interprete di Ti ho sposato per allegria, di Natalia Ginzburg), perché aveva una perfetta conoscenza dei tempi comici:  rallentando le proprie reazioni, aveva la capacità rarissima (come lui forse solo Peppino De Filippo e Oliver Hardy) di far ridere non solo per quello che faceva, ma anche per quello che potenzialmente avrebbe potuto fare. Al cinema dimostrò tutte le proprie capacità nella commedia d’esordio di Luigi Magni, Faustina, dove era un marito violento e manesco, ma profondamente innamorato della propria moglie. In seguito, disegnò personaggi spassosissimi, solitamente borghesi sornioni sull’orlo del fallimento esistenziale ed economico, ma con tanta voglia divertirsi. I più importanti: l’industriale Tamperletti, spernacchiato dall’operaio Buzzanca ne Il sindacalista, e l’infallibile professore di disegno beffato dai suoi studenti in Quelli del casco, entrambi i film diretti da Salce; l’affannato Marcello, in cerca di una moglie da mostrare al padre monsignore in Per favore, occupati di Amelia, di Mogherini; il sulfureo e tentatore caldarrostaio di State buoni se potete, di Magni; l’irresistibile arrivista Vulture de Il volpone, di Ponzi; e soprattutto tutti i personaggi nei film diretti da Pasquale Festa Campanile: lo sfortunato cavernicolo Maluc di Quando le donne avevano la coda; l’irriducibile ribelle Gandolfo di Jus primae noctis (uno dei suoi ruoli più sfumati); l’avido padre di Tirisin ne Il corpo della ragassa; il sindaco Libero Battaglini, amico nemico del prete Celentano, in Qua la mano, il suo ruolo più divertente in assoluto. Meno soddisfacenti risultano invece le caratterizzazioni del Necchi nei due seguiti di Amici miei diretti da Monicelli e Loy, forse per la difficoltà di confrontarsi con un modello già dato (lo scapigliato Duilio Del Prete) e per una congenita stanchezza narrativa delle due commedie.

FILMOGRAFIA

1966 Viaggio di nozze all’italiana

1968 Faustina

1969 La matriarca

1970 Quando le donne avevano la coda

1971 Mazzabubù…quante corna stanno quaggiù?; Quando le donne persero la coda

1972 Una cavalla tutta nuda; Jus primae noctis; Il prode Anselmo e il suo scudiero; Il sindacalista

1973 Fiorina la vacca

1975 Cassiodoro il più duro del Pretorio; Lezioni private; Peccati in famiglia; Quel movimento che mi piace tanto; Il vizio di famiglia

1976 Il letto in piazza; La moglie vergine; Peccatori di provincia

1977 L’appuntamento; Donna…cosa si fa per te; Il ginecologo della mutua; La segretaria privata di mio padre; La soldatessa alla visita militare

1978 L’insegnate va in collegio; L’insegnante viene a casa; La soldatessa alle grandi manovre; Viaggio con Anita

1979 Il corpo della ragassa; Dove vai se il vizietto non ce l’hai?; L’insegnante balla con tutta la classe; Io zombo, tu zombi, egli zomba; Riavanti…marsch!; Scusi, lei è normale?; La vedova del trullo

1980 Il casinista; La giacca verde; La liceale al mare con l’amica di papà; Una moglie, due amici, quattro amanti; La moglie in vacanza…l’amante in città; Prestami tua moglie; Qua la mano (ep. Il prete ballerino)

1981 L’assistente sociale tutto pepe; I carabbinieri; I carabbimatti; C’è un fantasma nel mio letto; Crema, cioccolata e pa…prika; La dottoressa preferisce i marinai; Il marito in vacanza; Mia moglie torna a scuola; Perché non facciamo l’amore?; Per favore, occupati di Amelia; La poliziotta a New York; Tutta da scoprire

1982 Amici miei atto II; Pierino la peste alla riscossa

1983 Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio (ep. Il mago); Scherzo del destino in agguato dietro l’angolo come un brigante di strada; State buoni se potete; Stesso mare stessa spiaggia

1985 Amici miei atto III

1988 Quelli del casco; Rimini Rimini un anno dopo; Il volpone

1992 Zuppa di pesce

 

 (Andrea Pergolari)

 

 

Ti è piaciuta questa scheda? Acquista on line il "Dizionario dei protagonisti del cinema comico e della commedia italiana"!!! e comunque, consulta le altre schede!!!


  torna all'home page