VIANELLO RAIMONDO (Roma, 7.5.1922)

(attore, sceneggiatore)

Debuttò nel mondo dello spettacolo quasi per caso, convinto dall’amico Guglielmo Barnabò, ed ha continuato ad avere con il cinema un rapporto distaccato. Ha fatto molto teatro  di rivista (due incontri importanti: l’amico Ugo Tognazzi e la soubrette Sandra Mondaini, sposata nel 1962), ma è soprattutto un asso televisivo (Un, due tre) maestro di ironia tuttora sulla breccia. Ha esordito nel cinema come (poco più che) comparsa in alcuni di film con Totò, ma i successi più rilevanti l’ha ottenuti in coppia con Tognazzi. Alto, magro, slanciato, con i capelli biondi, ha una fisionomia più nordica che meditarrenea ed è riuscito ad adeguare con successo al suo aspetto un umorismo anglosassone perseguito con tenacia per tutta la carriera. Ci riuscì insieme a Tognazzi in una serie di farse molto più sofisticate della media comica, particolarmente quelle di Steno e Simonelli: si rivelarono già in Mia nonna poliziotto (dove si facevano passare per divi), prima di divenire protagonisti di Noi siamo due evasi (ricco di travestimenti e inseguimenti), A noi piace freddo (sulla resistenza antinazista), I tromboni di frà Diavolo e Psycosissimo (con una splendida sequenza iniziale di mise en abyme). Passato Tognazzi nella produzione maggiore, Vianello proseguì la sua carriera nelle farse, troppo pigro per avere ambizioni maggiori o forse consapevole di avere solo qualità comiche: che si rivelarono ancora al massimo livello ne Il giorno più corto e Il vostro super agente Flit. Scettico di professione, trovò una totale consonanza con Steno, cui si legò come attore (esilarante in Totò diabolicus, Amore all’italiana e Letti sbagliati) e sceneggiatore (sognavano un film di gag sul modello dei Monty Python) di commedie tutte interessanti, spesso con protagonista Lando Buzzanca – per cui scrisse pure due film riusciti diretti da D’Amico: L’arbitro e Il domestico - ben costruite e impegnate con leggerezza e sarcasmo insofferente a demolire i miti della cultura di massa: la virilità del maschio italiano (Il trapianto), la liberazione sessuale (Il vichingo venuto dal Sud), la contestazione giovanile (L’uccello migratore), il dongiovannismo (Fico d’India).

FILMOGRAFIA (attore)

1947 I due orfanelli

1948 Fifa e arena

1950 Totò sceicco

1951 Napoleone; Amor non ho, però…però…

1952 Noi due soli; Cinque poveri in automobile; Lo sai che i papaveri…

1953 Amore in città (ep. Gli italiani si voltano); Cafè chantant

1954 Ridere, ridere, ridere; Assi alla ribalta

1955 La moglie è uguale per tutti

1958 Mia nonna poliziotto; Marinai, donne e guai; Guardatele ma non toccatele

1959 Non perdiamo la testa; Noi siamo due evasi; Il nemico di mia moglie; La cambiale; La duchessa di Santa Lucia

1960 A noi piace freddo; Le ambiziose; Caccia al marito; Cacciatori di dote; Tu che ne dici?; Il principe fusto; Le olimpiadi dei mariti; Il mio amico Jekyll; Gli incensurati; Ferragosto in bikini

1961 Psycosissimo; Sua Eccellenza si fermò a mangiare; Scandali al mare; La ragazza sotto il lenzuolo; La ragazza di mille mesi; Pugni, pupe e marinai; Il mantenuto; I magnifici tre; Maciste contro Ercole nella valle dei guai; Gerarchi si muore; Una domenica d’estate; Cinque marines per cento ragazze; Bellezze sulla spiaggia; La donna degli altri è sempre più bella (ep. La natura vergine); Due contro tutti

1962 Vino, whisky e acqua salata; I tromboni di frà Diavolo; I tre nemici; Totò diabolicus; Gli italiani e le donne (ep. La garçonnière)

1963 Il giorno più corto; Le tardone (ep. L’armadio); Siamo tutti pomicioni (ep. Il piazzista); Le motorizzate (ep. Un investimento sicuro); Gli imbroglioni; Gli eroi del West

1964 I maniaci; I gemelli del Texas; Amore facile (ep. Divorzio italo-americano); Letti sbagliati (ep. 00-Sexy missione bionda platino); I marziani hanno dodici mani

1965 Veneri al sole; Veneri in collegio; Spiaggia libera; I figli del leopardo

1966 Amore all’italiana (I superdiabolici); Il vostro super agente Flit; Sette monaci d’oro; Ringo e Gringo contro tutti; Per qualche dollaro in meno; Franco, Ciccio e le vedove allegre

1968 Sette volte sette; Lo smemorato

FILMOGRAFIA (sceneggiatore)

1969 Il trapianto

1971 Armiamoci e partite; Il vichingo venuto dal Sud

1972 L’uccello migratore; Il terrore con gli occhi storti

1973 L’arbitro; La schiava io ce l’ho e tu no

1974 Il domestico

1975 Il gatto mammone

1976 Spogliamoci così senza pudor

1977 Pane, burro e marmellata

1980 Il ficcanaso; Fico d’India

1982 Sbirulino

 

 (Andrea Pergolari)

 

 

 

Ti è piaciuta questa scheda? Acquista on line il "Dizionario dei protagonisti del cinema comico e della commedia italiana"!!! e comunque, consulta le altre schede!!!


  torna all'home page