POLI MIMMO (Roma, 1922)

(attore)

Vero nome Domenico Poli. Con Ennio Antonelli e Luciano Bonanni è il caratterista principe del cinema comico romanesco. L’apparizione immancabile che cultori e appassionati aspettano strenuamente in attesa del ghigno plebeo, dello sberleffo irriverente, della parolaccia liberatoria. Basso, grasso, tondo, col volto pieno e lo sguardo bonario da pacioccone sbucava da ogni parte negli anni ’60 e ’70, a volte come semplice figurante, spesso come cuoco, postino, oste, barista, carcerato. Ha lavorato tantissimo con Totò e Franchi e Ingrassia, ma la sua presenza ha un significato indipendente da qualsiasi intenzione autoriale. Steno, i fratelli Corbucci (soprattutto), Fellini, Bolognini, Festa Campanile, Girolami, Monicelli, Fulci, Blasetti: Mimmo Poli è l’abbassamento gustosamente rozzo, platealmente volgare, che strappa la risata scomposta e annichilisce qualsiasi serietà d’intenti. Più che elencare le sue tante divertenti apparizioni, ci piace ricordarlo come postino in due film con Totò: ne I due marescialli fa una pernacchia al comandante nazista (è quella più corposa e grossolana); in Totò diabolicus, scambiato per il mostro omicida, è aggredito e massacrato da un Totò irrefrenabile: una sequenza indimenticabile.

FILMOGRAFIA

1950 Mamma mia, che impressione!

1951 Licenza premio; Totò e i re di Roma

1952 Il cappotto; Il tallone d’Achille; Totò e le donne; Totò a colori; Noi due soli; Lo sai che i papaveri…

1953 Il tesoro dell’Africa; Vacanze romane

1956 Totò, Peppino e i fuorilegge; Totò, lascia o raddoppia?; Poveri ma belli; Una pelliccia di visone; Mio figlio Nerone; Mi permette, babbo!

1957 Rascel fi-fi; Ladro lui, ladra lei; La nonna Sabella; Amore e chiacchiere

1958 Totò a Parigi; I soliti ignoti

1959 La cento chilometri; Il nemico di mia moglie; Arrangiatevi!; Psicanalista per signora; Il mattatore

1960 Totò, Peppino e la dolce vita; A qualcuna piace calvo; Totò, Fabrizi e i giovani d’oggi; Il principe fusto; Il mio amico Jekyll; Frà Manisco cerca guai; Caccia al marito

1961 La ragazza sotto il lenzuolo; Le magnifiche sette; Ferragosto in bikini; Il federale; I due marescialli; Il carabiniere a cavallo

1962 Totò diabolicus; Lo smemorato di Collegno; I motorizzati; I due colonnelli; La donna degli altri è sempre più bella (ep. Luna di miele); L’attico; Colpo gobbo all’italiana

1963 Gli onorevoli; Totò sexy; Il monaco di Monza

1964 Due mafiosi nel Far West; I due evasi di Sing Sing; Controsesso (ep. Il professore)

1965 Io, io, io…e gli altri; I figli del leopardo

1966 Gli altri, gli altri, gli altri e noi…; Vacanze sulla neve; Caccia alla volpe

1967 La cintura di castità; La feldmarescialla; Arrriva Dorellik

1968 Don Chisciotte e Sancio Panza; Brutti di notte

1969 Una su 13; I quattro del Pater Noster

1970 Nel giorno del Signore

1971 Er più – Storia d’amore e di coltello; Mio padre monsignore

1972 Boccaccio; Roma; Storia di fifa e di coltello; Lo chiameremo Andrea

1976 Squadra antifurto; Squadra antiscippo

1977 Un borghese piccolo piccolo

1978 Il figlio dello sceicco; Viaggio con Anita

1979 Giallo napoletano; Il vizietto; Letti selvaggi

1980 Piedone d’Egitto; La città delle donne; La liceale, il diavolo, l’acquasanta; Mi faccio la barca

1982 Dio li fa poi li accoppia

1984 Mi faccia causa; A tu per tu

1985 Ginger e Fred; I soliti ignoti vent’anni dopo

 

 

 (Andrea Pergolari)

 

 

Ti è piaciuta questa scheda? Acquista on line il "Dizionario dei protagonisti del cinema comico e della commedia italiana"!!! e comunque, consulta le altre schede!!!


  torna all'home page