MASTROIANNI MARCELLO (Fontana Liri [FR], 28.9.1924 – Parigi, 19.12.1996)

(attore)

E’ l’attore italiano indiscutibilmente più famoso al mondo, quello che rappresenta agli occhi di tanto pubblico straniero l’incarnazione del fascino del maschio italiano. La morte che l’ha colto prima che s’inoltrasse nella vecchiaia, l’ha reso per sempre un’icona intangibile: aveva il fascino di una normalità irrangiungibile. E’ stato un feticcio per registi come Fellini, Visconti, De Sica, Bolognini, Ferreri, ma ha lavorato tanto anche in Francia e in America ed è stato protagonista di uno dei capolavori di John Boorman (Leone l’ultimo). E pensare che era figlio di un falegname ebanista e che le sua educazione era stata tutt’altro che umanistica (studi da perito edile, iscrizione alla Facoltà di Economia e Commercio). Poi i primi approcci con il cinema, da comparsa (I bambini ci guardano) e finalmente l’approdo al teatro con Visconti (Un tram che si chiama desiderio). Negli anni ’50 l’esplosione al cinema, con Emmer, Steno e Monicelli. E’ stato partecipe dell’intero ciclo della commedia all’italiana: dall’iniziale derivazione neorealista (Domenica d’agosto, Vita da cani), all’evoluzione “rosa” (Padri e figli, Il bigamo), dai capitoli fondamentali (I soliti ignoti, Divorzio all’italiana, I compagni), all’età di crisi (L’ingorgo, La terrazza), alla deriva minimalista (Che ora è, Verso sera). Il primo successo personale lo colse grazie a Blasetti in Peccato che sia una canaglia, dove recita per la prima volta accanto a Sofia Loren: sarò l’inizio di una splendida unione artistica che darà i frutti migliori in Matrimonio all’italiana e Una giornata particolare. Con la sua recitazione realistica, sommessa e calma (talvolta camaleontica fino al virtuosismo), è stato un interprete adatto alle stravaganze fantastiche di Pietrangeli (Fantasmi a Roma) e Mogherini (Culastrisce nobile veneziano); con l’aria sorniona e stinta, talvolta calpestata è stato un convincente investigatore, un tenente Colombo ante-litteram in pungenti commedie gialle (La donna della domenica, Doppio delitto, Giallo napoletano). Probabilmente, però, non è mai stato tanto simpatico come in Signore e signori, buonanotte, dove è “un meraviglioso mezzobusto scazzato, pronto a mandare tutti affanculo” (Giusti): un personaggio che tutti, ma proprio tutti avremmo voluto essere.

FILMOGRAFIA

1950 Una domenica d’agosto; Vita da cani

1951 Parigi è sempre Parigi

1952 Le ragazze di Piazza di Spagna; Gli eroi della domenica

1953 Il viale della speranza; Non è mai troppo tardi

1954 Tempi nostri (ep. Il pupo); Giorni d’amore; Peccato che sia una canaglia

1955 La bella mugnaia; Il bigamo; La fortuna di essere donna

1957 Padri e figli; Il momento più bello; Il medico e lo stregone

1958 Un ettaro di cielo; I soliti ignoti; Racconti d’estate; Amore e guai

1959 Il nemico di mia moglie; Tutti innamorati; Ferdinando I re di Napoli

1960 La dolce vita; Adua e le compagne

1961 Fantasmi a Roma; Divorzio all’italiana

1963 I compagni; Ieri, oggi e domani

1964 Matrimonio all’italiana

1965 Casanova ’70; Oggi, domani e dopodomani; Break-Up; Io, io, io…e gli altri

1966 Spara forte, più forte…non capisco!

1968 Lo smemorato

1970 Dramma della gelosia – Tutti i particolari in cronaca; La moglie del prete

1971 Scipione detto anche l’africano

1972 Permette? Rocco Papaleo; La cagna

1973 Mordi e fuggi; La grande abbuffata

1975 La pupa del gangster; La donna della domenica

1976 Todo modo; Culastrisce nobile veneziano; Signore e signori, buonanotte

1977 Una giornata particolare; Doppio delitto

1978 Fatto di sangue tra due uomini per causa di una vedova (si sospettano moventi politici)

1979 L’ingorgo; Giallo napoletano

1980 La terrazza

1982 Il mondo nuovo

1985 Le due vite di Mattia Pascal; Maccheroni; I soliti ignoti vent’anni dopo; Ginger e Fred

1989 Splendor; Che ora è

1990 Stanno tutti bene; Verso sera

 (Andrea Pergolari)

 

 

Ti è piaciuta questa scheda? Acquista on line il "Dizionario dei protagonisti del cinema comico e della commedia italiana"!!! e comunque, consulta le altre schede!!!


  torna all'home page