CAROTENUTO MARIO (Roma, 29.6.1915 – ivi, 14.4.1995)

(attore)

Occhialoni dalle lenti spesse, capelli bianchi e fisico corpulento, Mario Carotenuto è stato uno dei più bravi e celebri caratteristi della nostra commedia. Portatore di una comicità genuina e farsesca, si affermò nell’immediato dopoguerra alla radio e in teatro, nella rivista. Aveva un fisico da commendatore, ma uno spirito disincantano che era la quintessenza della romanità e così i suoi personaggi sono stati spesso  professionisti intrallazzatori che nascondono le mire più basse dietro una parvenza di rispettabilità (aveva anche un esilarante modo di parlare tra i denti). In fondo, nei più di centocinquanta film che ha al suo attivo (più la stesura di un soggetto: Colpo gobbo all’italiana), non ha mai modificato il suo modello di base. Lo ricordiamo già negli anni ’50 come il goloso clandestino di Susanna tutta panna, il “professore” di Guardia, ladro e cameriera, il falsario spagnolo (con parlata romanesca) di Totò, Eva e il pennello proibito. Negli anni ’60 fu spesso nei divertenti film-barzelletta di Marino Girolami, preferibilmente balneari (lui che era stato un ipocrita e volgare Albertocchi ne La spiaggia di Lattuada), anche se fu uno splendido volgare Trimalcione nel Satyricon di Polidoro. Negli anni settanta è stato, con gran divertimento, uno dei re della commedia trash, scatenato nelle situazioni più scatologiche, ma contemporaneamente ebbe occasioni di gran rilievo: “professore” ancora una volta dei sogni proletari ne Lo scopone scientifico, corrottissimo maresciallo dei Carabinieri ne La poliziotta, borghesaccio reazionario ne L’Italia s’è rotta, esilarantissimo calpestato Avvocato De Marchis in Febbre da cavallo (il suo ruolo cult), Marotta, sarto clericale con il gusto delle scommesse in Qua la mano, il monsignore di lungo piede di Per favore, occupati d’Amelia: ovunque pronto a trasformare la sua carezza in una pugnalata. Ormai malato, ci ha fornito un’ultima, grande interpretazione in Romanzo di un giovane povero, per la regia di Ettore Scola. Da notare che il suo esordio, come comparsa, fu in Scipione l’africano, lo stesso film che segnò il debutto, sempre come comparsa, di Alberto Sordi.

FILMOGRAFIA

1949 Marakatumba… ma non è una rumba

1950 Abbiamo vinto!

1951 Milano miliardaria; Miracolo a Viggiù; I due sergenti; Bellezze a Capri

1952 Ieri, oggi, domani; Lasciateci in pace

1953 Ci troviamo in galleria; La spiaggia

1954 Scuola elementare

1955 Io piaccio; Destinazione Piovarolo; Racconti romani; Pane, amore e…; Un eroe dei nostri tempi

1956 Souvenir d’Italie; A sud niente di nuovo; Montecarlo; Mio figlio Nerone; Poveri ma belli; I giorni più belli

1957 Vivendo, cantando che male ti fo; Susanna tutta panna; Femmine tre volte

1958 Gli zitelloni; Uomini e nobiluomini; Rascel marine; Primo amore; Pane, amore e Andalusia; Mogli pericolose; Ladro lui, ladra lei; Guardia, ladro e cameriera; Come te movi, te fulmino!; L’amico del giaguaro; L’amore nasce a Roma

1959 Urlatori alla sbarra; I ragazzi del juke-box; Il terrore dell’Oklahoma; Totò, Eva e il pennello proibito; Le sorprese dell’amore; Roulotte e roulette; Genitori in blue-jeans; La cento chilometri; Il mattatore

1960 A qualcuna piace calvo; La banda del buco; Le svedesi; Le signore; Gli scontenti; I piaceri dello scapolo; Fontana di Trevi; Un dollaro di fifa; Caccia al marito; Mariti in pericolo; Ferragosto in bikini

1961 Che femmina… e che dollari!; Bellezze sulla spiaggia; Vacanze alla baia d’argento; I soliti rapinatori a Milano; Scandali al mare; La ragazza sotto il lenzuolo; Il mantenuto; Le magnifiche sette; Maciste contro Ercole nella valle dei guai

1962 Peccati d’estate; Pesci d’oro e bikini d’argento; Nerone ’71; Il mio amico Benito; Esame di guida – Tempo di Roma; Gli eroi del doppio gioco; Due samurai per cento geishe; Cinque marines per cento ragazze; La donna degli altri è sempre più bella (ep. La dirittura morale); Colpo gobbo all’italiana

1963 Siamo tutti pomicioni (ep. Le gioie della vita); Scandali nudi

1966 Sette monaci d’oro

1967 Il padre di famiglia

1968 Satyricon

1970 La ragazza del prete; Il debito coniugale; Nel giorno del Signore

1971 La Betìa ovvero in amore per ogni gaudenza ci vuole sofferenza; I due assi del guantone

1972 Quando le donne si chiamavano Madonne; Boccaccio; Girolimoni, il mostro di Roma; Fiorina la vacca; Lo scopone scientifico; Racconti proibiti… di niente vestiti; Storia di fifa e di coltello – Er seguito der Più; Il prode Anselmo e il suo scudiero

1973 Il Sergente Rompiglioni; Pasqualino Cammarata… capitano di fregata

1974 Sesso in testa; Farfallon; La poliziotta

1975 Colpita da improvviso benessere; L’insegnante; La liceale; Cassiodoro il più duro del pretorio; Il sogno di Zorro; La poliziotta fa carriera; La nuora giovane; La professoressa di scienze naturali

1976 L’Italia s’è rotta; Due sul pianerottolo; Classe mista; L’altra metà del cielo; La portiera nuda; Febbre da cavallo; La dottoressa del distretto militare

1977 L’appuntamento; La vergine, il toro e il capricorno; Il ginecologo della mutua; La soldatessa alla visita militare; Kakkientruppen; Il marito in collegio

1978 Quando c’era lui… caro lei!; Dove vai se il vizietto non ce l’hai?; L’infermiera di notte; L’insegnante balla… con tutta la classe

1979 La supplente va in città; La vedova del trullo

1980 Qua la mano (ep. Sto così col papa); La moglie in bianco… l’amante al pepe

1981 Pierino, medico della SAUB; Per favore, occupati di Amelia

1982 Gianburrasca; Scusa se è poco (ep. Trenta secondi d’amore); Il tifoso, l’arbitro e il calciatore (ep. Il tifoso);

1983 Paulo Roberto Cotechiño centravanti di sfondamento; Cuando calienta el sol… vamos a la playa

1995 Romanzo di un giovane povero

 

 

 

 (Andrea Pergolari)

 

 

Ti è piaciuta questa scheda? Acquista on line il "Dizionario dei protagonisti del cinema comico e della commedia italiana"!!! e comunque, consulta le altre schede!!!


  torna all'home page