BANFI LINO (Andria [BA], 11.7.1936)

(attore)

Vero nome Pasquale Zagaria. S’è sentito dire tante volte che valeva più dei film che ha fatto, che alla fine ha finito per crederci anche lui e s’è messo a recitare in commedie borghesi tanto perbene che ci lasciano un’enorme nostalgia dei suoi sconci ma vitali ruoli popolari. Ha fatto tanta gavetta (iniziò come capelluto attore di fotoromanzi), ha recitato in compagnie di avanspettacolo (inizò con Alfonso Tomas), e poi negli spettacoli di cabaret (al Puff di Roma, con Lando Fiorini), dove ha lanciato la macchietta dell’omosessuale vezzoso dall’accento pugliese: ce ne ha lasciato una vertiginosa testimonianza, in Ninì Tirabusciò, la donna che inventò la mossa, dove rifaceva il verso a Nicola Maldacea. Nel frattempo c’era già stato il  contatto con il cinema, grazie a Franco e Ciccio, che lo chiamarono ad interpretare ruoli di terz’ordine nelle loro farse (per esempio, è un soldato americano in Indovina chi viene a merenda?); fu a fianco anche della coppia Noschese-Montesano, come comico di rinforzo (il commissario de Il terrore con gli occhi storti), ma la prima grande occasione è quella de Il brigadiere Pasquale Zagaria ama la mamma e la polizia - in cui si mette in gioco personalmente a partire dal titolo - che fallisce per colpa di una regia inetta. Il trionfo de L’esorciccio (dove fa coppia con Ciccio) segna la fine della prima parte della carriera, marcata da una non definita comicità (storpiava le parole ancora con l’aggiunta del suffisso –olo). Con l’avvento della commedia erotica di Cicero, Laurenti e Tarantini, la sua personalità matura definitivamente (insieme all’inflessione pugliese) fino a sublimarsi nell’one-man show di Vieni avanti cretino, affettuoso omaggio all’avanspettacolo, trionfo (involontario) della comicità bassa, ricapitolazione fondamentale del suo tipo. L’attore rappresenta la mediocrità assoluta dell’uomo comune: non è alto, non è bello, è calvo (ha un riporto meraviglioso ne L’onorevole con l’amante sotto il letto), è guidato dagli istinti più bassi (il sesso, il cibo, l’ozio), è inetto a tutto: come commissario (La poliziotta della squadra della Buoncostume, Fracchia la belva umana, Vai avanti tu che mi vien da ridere, Il commissario Lo Gatto), ma anche come marinaio (Com’è dura l’avventura). Lo spettatore s’identifica in lui, scaricando tutte le inibizioni (quant’è bello il finale d’amore di Vieni avanti cretino, abbracciato alla Turina!): è per questo che i suoi film peggiori sono quelli più meccanici (le pochade di Martino), è per questo che ora abbiamo tanta nostalgia dei suoi inizi.  

FILMOGRAFIA

1959 Urlatori alla sbarra

1964 Sedotti e bidonati; I due evasi di Sing Sing

1965 00-2 operazione Luna; I due parà; Come inguaiammo l’esercito; Due mafiosi contro Goldginger; Due marines e un generale

1966 Adulterio all’italiana

1968 I due pompieri; Indovina chi viene a merenda?; I nipoti di Zorro; Zum zum zum

1969 Il Prof. Dott. Guido Tersilli primario della clinica Villa Celeste convenzionata con le mutue; I due deputati; Gli infermieri della mutua; Certo, certissimo, anzi…probabile; Franco e Ciccio sul sentiero di guerra; Sarà capitato anche a voi

1970 Io non scappo…fuggo; Quelli belli siamo noi; Don Franco e Don Ciccio nell’anno della contestazione; Ninì Tirabusciò la donna che inventò la mossa; Continuavano a chiamarli i due piloti più matti del mondo; Nel giorno del Signore; Io non spezzo…rompo

1971 Il clan dei due Borsalini; Il furto è l’anima del commercio?!; Riuscirà l’avvocato Franco Benenato a sconfiggere il suo acerrimo nemico Ciccio De Ingras?; Scusi, ma lei le paga le tasse?; Mazzabubù, quante corna stan quaggiù?; Detenuto in attesa di giudizio; L’altra faccia del padrino

1972 Causa di divorzio; Il prode Anselmo e il suo scudiero; Boccaccio; Il terrore con gli occhi storti

1973 Il brigadiere Pasquale Zagaria ama la mamma e la polizia

1974 Quattro marmittoni alle grandi manovre; Peccato veniale; Il trafficone; Sesso in testa; Colpo in canna; Franco e Ciccio superstars

1975 L’esorciccio

1976 Stangata in famiglia; L’affittacamere; Basta che non si sappia in giro (ep. Il superiore); La compagna di banco

1977 Kakkientruppen; Orazi e Curiazi 3-2; L’insegnante va in collegio

1978 La liceale nella classe dei ripetenti; La soldatessa alle grandi manovre; Tutti a squola; L’insegnante viene a casa

1979 L’infermiera di notte; La liceale seduce i professori; L’insegnante balla…con tutta la classe; Sabato, domenica e venerdì (ep. Sabato); La poliziotta della squadra della Buoncostume; L’infermiera nella corsia dei militari; La liceale, il diavolo e l’acquasanta (ep. Povero diavolo); L’insegnante al mare con tutta la classe

1980 Zucchero, miele e peperoncino; La moglie in bianco…l’amante al pepe; La moglie in vacanza… l’amante in città; La ripetente fa l’occhietto al preside; La dottoressa ci sta col colonnello

1981 Spaghetti a mezzanotte; L’onorevole con l’amante sotto il letto; Cornetti alla crema; Fracchia la belva umana

1982 Ricchi, ricchissimi…praticamente in mutande; Vieni avanti cretino; Vai avanti tu che mi vien da ridere; Dio li fa poi li accoppia

1983 Al bar dello sport; Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio (ep. Il pelo della disgrazia); Pappa e ciccia

1984 L’allenatore nel pallone

1985 I pompieri

1986 Scuola di ladri; Grandi magazzini; Il commissario Lo Gatto

1987 Missione eroica – I pompieri 2; Roba da ricchi; Bellifreschi; Scuola di ladri – Parte II; Com’è dura l’avventura

1992 Joe e suo nonno

1997 Nuda proprietà vendesi (TV, come i seguenti)

2000 Vola Sciusciù (anche scen.); Piovuto dal cielo

2002 Un difetto di famiglia; Il destino ha 4 zampe

 

 (Andrea Pergolari)

 

 

Ti è piaciuta questa scheda? Acquista on line il "Dizionario dei protagonisti del cinema comico e della commedia italiana"!!! e comunque, consulta le altre schede!!!


  torna all'home page