BRACARDI GIORGIO (Roma, 3.5.1935)

(attore)

Fratello di Franco Bracardi. Anche lui pianista, anche lui ha trovato il successo con Alto gradimento, mostrando una propensione naturale per una comicità grottesca e urlata, più vicina alla paranoia che al non-sense, inventando personaggi di fisionomia strampalata, gestualità sovreccitata e con tormentoni verbali (come «Pitìo…pitìo» o «Perché non sei venuta…ti?») ripetuti fino all’isteria. Ha tentato anche la fortuna cinematografica, con scarso successo nelle prove da protagonista (Vinella e Don Pezzotta, Vigili e vigilesse, quasi irreperibili), con maggior pertinenza comica nei ruoli più pazzoidi come in Patroclooo!... (dove s’aggira urlando l’espressione del titolo) o La portiera nuda (dove fa un macchiettone come medico freudiano). Praticamente incontrollabile, anche se Steno ha provato ad irreggimentarlo in una comicità più canonica: c’è riuscito benissimo in Banana Joe (dove l’attore è l’isterico, tirannico, inetto tenente Josè Maria Felipe Marquinho), non altrettanto in Quando la coppia scoppia (dove Bracardi è un vicino esasperato di Montesano) e Mi faccia causa (stavolta il comico è un autoparodistico pianista plagiario).

FILMOGRAFIA

1973 Patroclooo!...e il soldato Camillone, grande, grosso e frescone

1975 La portiera nuda

1976 Vinella e Don Pezzotta (anche soggetto)

1980 La compagna di viaggio; La cameriera seduce i villeggianti

1981 Crema, cioccolata e pa…prika; I carabbinieri; Quando la coppia scoppia

1982 I camionisti; Banana Joe; La gorilla; Vigili e vigilesse

1983 Massimamente folle

1984 Mi faccia causa

 

 (Andrea Pergolari)

 

 

Ti è piaciuta questa scheda? Acquista on line il "Dizionario dei protagonisti del cinema comico e della commedia italiana"!!! e comunque, consulta le altre schede!!!


  torna all'home page