IL SIGNORE DEL MALE - IL FANTASTICO REALISTICO NEL CINEMA DI JOHN CARPENTER

 

 
John Carpenter è un regista che ha dato tanto ed a cui, per fortuna, è stato anche restitutito molto del riconoscimento che gli si doveva. Tanto è stato scritto ma pochi in effetti sono riusciti a scavare veramente nell'essenza del regista e dell'uomo. Lì dove c'era un vuoto interviene il grosso volume della Un Mondo a Parte, Il Signore del Male - Il Fantastico Realistico nel cinema di John Carpenter, scritto da Paolo Zelati, collaboratore da anni di Nocturno. La passione di Zelati lo ha spinto spesso ad imprese decisamente ardite, tanto che chi lo conosce ha in mente una figura di giramondo che non ha mai avuto remore ad attraversare l'oceano per intervistare i suoi beniamini, come appunto Carpenter.

La premessa sul personaggio va a officiare diversi fattori che determinano il valore di questo volume. Concretamente il librone(stessa "stazza" del recente Kill Baby Kill su Bava, sempre della Un Mondo a parte) contiene diversi saggi in cui Zelati analizza le 8 opere carpentariane il cui sottotesto sociopolitico è più evidente, ed ha come fiore all'occhiello una serie di interviste ad alcuni tra gli attori feticcio di Carpenter, ma soprattutto una lunghissima con lo stesso John, unione di due incontri avvenuti a distanza di anni, in cui l'autore riesce a strappare al regista confidenze ben più significative rispetto a gente con cui egli è a più stretto contatto. Così arriviamo al secondo punto per cui in questa sede si evidenzia la conoscenza della passione dell'autore e la sua voglia di arrivare quanto più vicino possibile al nocciolo del lavoro di Carpenter, anche a discapito dei propri punti di vista (tanto da non nascondere i momenti in cui l'intervistato dissente dalle teorie dell'intervistatore). Un'opera che si porta dietro un lavoro di anni e trasuda sincerità e amore per il cinema, ma anche dedizione e umiltà che fanno sicuramente la differenza.
Prefazione di Valerio Evangelisti e postfazione di Daniela Catelli.

Gianluigi Perrone