ALBANESE ANTONIO (Olginate [LC], 10.10.1964)

(attore, regista)

Di origini siciliane, s’è formato al cabaret milanese dello Zelig (che oggi fa le funzioni del vecchio Derby) ed è esploso in televisione nel programma Mai dire goal. Dell’ultima generazione è il comico più lunare, capace di mille trasformismi e con un ritmo interno del movimento corporeo (sembra un impiegato di mezz’età, calvo e con la pancetta) molto pensato dietro l’apparente disarticolazione. Eppure al cinema s’è finora dimostrato un’ennesima conferma della contraddizione della comicità moderna: l’improvvisazione di una regia inesperta non tiene il passo di un attore fin troppo intellettuale e virtuosistico nella ricerca di una personalità non definita. I disagi esistenziali delle sue storie (cui dà un apporto importante l’onnipresente scrittore Vincenzo Cerami), i divertenti tic comici dei suoi personaggi non sono supportati da uno spessore visivo che sappia rendere adeguatamente l’astrattezza di una comicità che dovrebbe essere fratturata e sfumata ed è invece inconcludente: la convenzionalità della regia non moltiplica il non-sense mimico, cosicché Albanese più che Un uomo d’acqua dolce rimane spesso un pesce fuor d’acqua.

FILMOGRAFIA (regia)

1997 Uomo d’acqua dolce

1999 La fame e la sete

2002 Il nostro matrimonio è in crisi

FILMOGRAFIA

1996 Vesna va veloce

1997 Uomo d’acqua dolce

1998 Tu ridi

1999 La fame e la sete

2000 La lingua del santo

2002 Il nostro matrimonio è in crisi

2004 È già ieri

 

 (Andrea Pergolari)

 

 

Ti è piaciuta questa scheda? Acquista on line il "Dizionario dei protagonisti del cinema comico e della commedia italiana"!!! e comunque, consulta le altre schede!!!


  torna all'home page